Pidocchi, come trattarli

  1. headlice1

La riapertura delle scuole rappresenta per molti genitori il momento più temuto dell’anno, perché tornano di moda sui capelli dei bambini i PIDOCCHI.

I pidocchi sono minuscoli insetti che vivono sul cuoio capelluto e possono essere diffusi attraverso lo stretto contatto con altre persone.

Vivono nei capelli, e solo occasionalmente, su ciglia e sopracciglia.

I pidocchi della testa, si concentrano principalmente sulla nuca e dietro le orecchie. Le piccole uova ( LENDINI ) sembrano granelli di forfora, tuttavia, invece di cadere facilmente dal capello, ne rimangono fortemente ancorati.

L’habitat naturale del pidocchio è la cute, soprattutto quella del cuoio capelluto, dove il calore, l’umidità ed il buio costituiscono le condizioni ottimali per la sua riproduzione.

I pidocchi si propagano SOLO per contatto diretto ( non volano da una testa all’altra ) e possono colpire chiunque, indipendentemente dall’età e dal grado di igiene. E’ importante sfatare il mito che la pediculosi sia indice di scarsa pulizia, infatti sembra che il capello più sporco, cioè con maggiore quantità di sebo sulla sua superficie, impedisca al pidocchio di aderirvi.

I pidocchi possono sopravvivere fino a 30 giorni su un uomo, mentre le uova possono vivere per più di 2 settimane.

Come detto, è possibile prenderli quando si vive a stretto contatto con una persona che già ne soffre, o qualora ne si tocchino i suoi capi di abbigliamento o di biancheria da letto. E’ chiaro quindi, che i bambini in età scolare rappresentino un facile terreno di conquista e diffusione.

Per riconoscere la loro presenza è necessario guardare da vicino, facendo soprattutto attenzione alla parte superiore del collo ed alle orecchie, i posti dove più comunemente si trovano le uova.
Il ciclo vitale del pidocchio è di circa un mese e si sviluppa in tre fasi:
– LA FASE DELLE UOVA O LENDINI

– LA FASE DELLE NINFE

– LA FASE ADULTA

Quando viene riscontrata la presenza dei pidocchi e/o lendini deve essere subito intrapreso una terapia adeguata. La maggior parte dei prodotti antipediculosi sono commercializzati come preparazioni parafarmaceutiche o da banco ( OTC ), quindi senza obbligo di prescrizione. Le sostanze chimiche alla base di molti prodotti per uso topico sono:
– PIRETRINE NATURALI ( MILICE )

– DIMETICONE ( MILICE BUBBLE, PARANIX )

Le piretrine naturali vengono scarsamente assorbite tramite la cute dell’uomo ed uccidono il pidocchio in quanto neurotossiche per il sistema nervoso del parassita, che assorbendole per contatto muore paralizzato.
I prodotti a base di dimeticone ( derivato dal silicone ), invece, devono essere applicati sul cuoio capelluto e per tutta la lunghezza. In questo modo, il pidocchio viene eliminato per soffocamento.

Per quanto riguarda la prevenzione, è necessario un continuo controllo, soprattutto sui bambini in età scolare, inoltre è molto utile:
– PETTINARSI SPESSO ED ACCURATAMENTE CON PETTINE A DENTI MOLTO FITTI, CHE CONTRIBUISCE A STACCARE LE LENDINI

– LAVARE SCRUPOLOSAMENTE CON DETERSIVO TUTTO CIO’ CHE E’ ENTRATO A CONTATTO CON IL SOGGETTO COLPITO

– CONTROLLARE I FAMILIARI

Da ultimo, NON FATEVI PRENDERE DAL PANICO!!! , non sarete nè la prima nè l’ultima famiglia alle prese con i pidocchi.
Un po’ di sangue freddo e di ironia insieme ai consigli giusti…. e tutto si risolverà in fretta!!!

Lo staff della farmacia Dr. Duca Daniele

Posted in:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *